PITTI FRAGRANZE, I PROFUMI SULLA PELLE DI FIRENZE

Per il 16° anno, la Stazione Leopolda di Firenze accoglie il Pitti Fragranze, rassegna dell’arte della profumeria di nicchia, di esclusive linee cosmetiche e accessori. Ed eccoci (me inclusa), tutti lì, con i nasi all’insù, immersi in una nuvola di fragranze che nell’aria si confondono l’una con l’altra, tra mouillettes e bottigline che non hanno nulla da invidiare alle opere d’arte; a studiare, ricercare e selezionare quello che forse sarà il profumo 2018-2019 in un legame inevitabile tra fragranza, lifestyle e sensazioni personali. Oltre 220 espositori provenienti da tutto il mondo propongono le loro creazioni ai buyer. Di particolare interesse, la sezione Spring delle nuove proposte, o meglio, uno spazio riservato a maison nuove o che espongono per la prima volta nella sede del Pitti Fragranze. Mi piace citarle: 401 E’ Amatrice, 4160 Tuesdays, Abel Vita Odor, Alchimista, Atelier Oblique, Bohoboco PerfumeBon Parfumeur, Bravanariz,Ciatu – Soul Of Sicily, Francesca Bianchi,Parco1923,Sammarco,Sana Jardin, Sergio Scaglietti, Simone Andreoli Diario Olfattivo, Soul Couture Parfum, Surface, Waters + Wild.

Pitti Fragranze oltre ad essere una vetrina per i brand, rappresenta sempre di più un laboratorio di studio e di confronto per gli addetti del settore su tendenze, novità e mercati. Quest’anno, in particolare, tra i vari spunti di riflessione, si parlerà di:

  • Mercato e cultura della profumeria di nicchia in Italia e in Europa;
  • Materie prime: la Vaniglia e altri tesori del Madagascar;
  • Cina e Giappone: osservatorio su mercati e materie prime più amate in un talk di Chandler Burr;
  • Il programma di eventi completo.

Firenze, città d’arte che ama l’arte; durante i tre giorni di Pitti Fragranze si trasformerà in un grande salotto olfattivo in cui, musei, palazzi storici, giardini, boutique del profumo, concept store e ristoranti stellati, offriranno una propria “interpretazione profumata” attraverso cibo, arte, cultura e moda creando un unico fil rouge che accoglie alla luce di nuovi e stimolanti punti di vista, chi decide di viverla. Elenco degli eventi. In quanto amante dell’arte non posso non citare Inflorescent- Perfume in Art a cura di Olfattorio. Un evento originale composto da due percorsi: il primo, alla Stazione Leopolda con la presentazione dei marchi distribuiti da Olfattorio; il secondo a Villa Favard, sede di Polimoda, con una serie di installazioni artistiche dedicate alcuni marchi e conferenze con ospiti illustri come Nathalie Vinciguerra. Dove inizia una fragranza e dove finisce dunque? Lo scopriremo alla fine di questi tre giorni…forse…

Per essere sempre al passo con le news e ricevere contenuti esclusivi

Iscriviti alla newsletter

Lolaglam processes information about your visit using cookies to improve site performance, facilitate social media sharing and offer advertising tailored to your interests. By continuing to browse our site, you agree to the use of these cookies. For more information see our Privacy & Cookie Policy.

ACCETTO
Aviso de cookies