UOMO
LOUIS VUITTON: CINQUE VIAGGI SENSORIALI PER LUI

Perdere l’orientamento e allo stesso tempo sentirsi sempre più presenti. Fin dalla sua creazione, la Maison Louis Vuitton è sempre stata guidata dalla medesima forza trainante.
 Con il suo primo, emblematico baule, Louis Vuitton ha fatto una promessa: accompagnare la curiosità dei viaggiatori ovunque essa conduca. Interiore, metaforico, immateriale: il viaggio non è una destinazione. E’ uno spirito, un’essenza. Questi momenti sospesi nel tempo sono stati l’ispirazione alla base della creazione dei profumi Louis Vuitton. Oggi, Louis Vuitton intraprende un’esplorazione senza precedenti. Dopo aver dedicato le sue prime creazioni alla donna, il Maître Parfumeur Jacques Cavallier Belletrud ora intraprende un percorso diverso. Un viaggio dedicato all’uomo, scavando nel cuore del suo istinto di libertà e della sua sensibilità pioneristica. 5 eccezionali fragranze rendono omaggio all’avventuriero alla ricerca di se stesso. Una fantasia di Immensité a perdita d’occhio, una visita a un Nouveau Monde, senza condizioni e senza orientamento, un attraversamento sballottato e con il cuore a mille con Orage; brividi e grandi speranze sulla strada con Sur la Route e incontri casuali con Au Hasard: ogni fragranza racchiude una promessa di assoluta intensità.

L’IMMENSITE’
 – Da un’impressione catturata durante i suoi viaggi, il Maître Parfumeur Jacques Cavallier Belletrud ha composto per Louis Vuitton un concentrato di freschezza. Esplode impetuoso un profumo tagliente e potente. Il Naso della Maison ha mischiato l’amaro del pompelmo con lo zenzero, il ladano e una dose massiccia di ambroxan, una nota ambrata, assuefacente e sensuale. La freschezza arriva con la precisione del laser; un’esplosione che si fa strada tagliando attraverso i vari strati della composizione. Sulla pelle, il crepitio dello zenzero estratto con anidride carbonica – speziato, agrumato e verde quasi come una foglia di verbena. Dietro l’amaro del pompelmo emerge una molecola acquosa come un ruscello che corre veloce con l’eco aromatica di salvia e rosmarino. Chiamata L’Immensité, questa fragranza porta la promessa di un nuovo orizzonte, con cui inventare un’eccitante nuova vita.

NOUVEAU MONDE
 – L’idea per questo profumo arrivò al profumiere una sera in Guatemala mentre assaporava la cioccolata Maya, una miscela priva di latte fatta con cacao, spezie, acqua e miele. Il cacao al miele gli sembrava più animalesco che mai. Costruì la sua composizione intorno a un resinoide di cacao naturale, prodotto sulla Costa d’Avorio e trasformato a Grasse, che era così fedele al fagiolo crudo che immediatamente evocava la polvere di cacao. Rimandava al lato soave del cacao, Nouveau Monde porta un contrastante oud assam da una piccola fattoria a conduzione familiare del Bangladesh. Nel cuore di un duello che riconcilia l’ombra e la luce, Jacques Cavallier Belletrud inietta un’ultima sorpresa: una nota speziata di zafferano. Sulla pelle, si schiude una terra sconosciuta. Il profumo coriaceo dell’oud si fonde con quello di cacao e incenso, garantendo allo stesso tempo allo zafferano abbastanza spazio per esprimere la sua energia. Un vortice di essenze a cui ci si arrende volentieri.

ORAGE
 – Dal legame essenziale con la natura, Jacques Cavallier Belletrud ha creato una sorprendente fragranza legnosa. Una composizione breve, concentrata e concisa con solo una dozzina di materie prime incredibilmente lussuose. Per esprimere il paradosso della fragilità umana e della forza grezza della natura, ha scelto di associare l’eleganza dell’iris a un cuore di patchouli, frazionato in modo da preservare solo il sapore delle sue foglie. Maestoso, terroso e aspro, il patchouli attira l’attenzione. Al passare dei secondi, Orage rivela un potere ambiguo: luminoso come un lampo, scolorito e leggermente elevato dal bergamotto. Tetro come le radici sepolte del vetiver giavanese frazionato a Grasse. Contemporaneamente terroso e vegetale, questa fragranza incredibilmente regale e morbida, con il passare delle ore rivela note gentili e muschiate. Si fonde con la pelle, rannicchiandosi senza far rumore. All’improvviso desideri ardentemente una cosa soltanto: avvicinarti e respirarne ogni nota.

SUR LA ROUTE
 – Ispirato al vento che corre a tutta velocità sulla pelle e a tutte le esilaranti avventure ed esperienze che si fanno lungo la strada, Jacques Cavallier Belletrud ha composto una fragranza ben fondata da indossare in ogni occasione. Una raffica di ottimismo e di energia vitale. Un gesto corroborante che fa venir voglia di avventurarsi. La fragranza è sfumata con un tocco di tenero verde, fresco come una spruzzata d’acqua sulle guance. Il Maître Parfumeur ha mescolato gli agrumi calabresi che ama da sempre con una gradazione molto speciale di cedro. La nobile nota del limone viene spogliata dai terpeni per trasmettere tutta l’astringenza della polpa e del frutto. Al cedro, Jacques Cavallier Belletrud ha aggiunto il bergamotto e alcune foglie di erba appena tagliata che conferiscono al profumo il suo accento grezzo e verde. Sur la Route tuttavia non si accontenta delle scorze di agrumi. Il profumo rende omaggio ad una delle più belle note balsamiche della profumeria: il balsamo Peruviano. Questo ingrediente, che i Maya usavano per curare la tosse e aiutare la guarigione della pelle, viene coltivato a El Salvador ma spedito attraverso il porto di Lima, questo ne spiega il nome. Per raccoglierlo bisogna arrampicarsi scalzi sulle cime di alberi secolari, tagliarne la corteccia e raccoglierne il nettare usando strisce di cotone avvolte come bende. È un procedimento che richiede settimane di pazienza prima che questo liquido brunastro e deliziosamente delicato scorra liberamente. Sulla pelle, il balsamo si rivela meravigliosamente assuefacente, perennemente sorretto dalla freschezza delle note agrumate e da quelle speziate di pepe rosa e noce moscata. Una fragranza che risuona come il battito del cuore di un viaggiatore alla ricerca del suo vero sé.

AU HASARD
 – Per attirare all’interno di un mistero, ha scelto di elevare un eccezionale sandalo. Coltivato nello Sri Lanka, in linea con le esigenze di sviluppo sostenibile, questo legno contiene tutte le qualità olfattive dell’ormai irraggiungibile sandalo indiano. Su questo legno cremoso e lattiginoso, Jacques Cavallier Belletrud ha deciso di innestare il seme di ambrette, un fiore giallo delicato che ricorda una viola del pensiero, che emana un profumo di liquore alla pera e muschio vegetale dai suoi piccoli semi neri. Una fragranza deliziosa ma incredibilmente difficile da ottenere. Sulla pelle, le vibrazioni speziate del cardamomo si mescolano al carisma del sandalo, mentre l’ambretta conferisce un profumo fruttato. Au Hasard è profondamente sconcertante. Gioca e sovverte i codici della virilità legnosa, esprime una sensibilità disarmante e sembra aprire le braccia e permettere di rifugiarsi, appoggiati sulla sua spalla. Un profumo totemico.

Per essere sempre al passo con le news e ricevere contenuti esclusivi

Iscriviti alla newsletter

Lolaglam processes information about your visit using cookies to improve site performance, facilitate social media sharing and offer advertising tailored to your interests. By continuing to browse our site, you agree to the use of these cookies. For more information see our Privacy & Cookie Policy.

ACCETTO
Aviso de cookies