BEAUTY
THE COLOR BLOCK MAKEUP

Con la vita frenetica che tutti facciamo, è facile scivolare nel pilota automatico della routine: il solito vestitino nero e il solito trucco naturale. Che noia! Con la primavera alle porte torna la voglia di colore. Proprio come gli abiti color block, c’è una miriade di possibilità anche con il make-up. Il Color blocking è così liberatorio perché puoi buttare fuori dalla finestra tutte le tradizionali regole del trucco e lasciare che la tua creatività scorra. Usa questo editoriale come ispirazione, non come interpretazione letterale. Al fine di renderlo indossabile, prova a usare un po’di moderazione ed equilibrio: evidenzia una caratteristica, piuttosto che l’intero volto, tonifica i colori e l’applicazione per renderli più portabili. In ogni caso, il vero trucco è piacersi! Continua a leggere per vedere il trucco color block in azione e per tradurre la tendenza nel mondo reale.

L’origine del body-painting moderno risale al 1933, quando il make-up artist visionario Max Factor scandalizzò l’opinione pubblica presentando, all’Esposizione Universale di Chicago, la modella Sally Rand vestita solo di “make-up”, termine da lui inventato. Furono arrestati entrambi per disturbo alla quiete pubblica, ma fecero tornare di moda una delle forme d’arte tra le più antiche. Un viso e un corpo dipinto da cambiare, come si cambia un abito. Ispirato alla body art esplosa negli anni ’70 come ribellione e rottura degli schemi, il body painting diventa di gran moda nell’attuale società del trasformismo, ma assomiglia poco ai corpi puerilmente dipinti e ostentati degli hippy. Oggi le forme sono più geometriche e grafiche. Se ti piace il make-up geometrico, armati di ombretti colorati ad alta pigmentazione con formulazioni in crema, che aiutano ad una stesura più netta del colore, come se si trattasse di una pennellata di tempera. Mano ferma e leggera: meglio prelevare poco prodotto per volta ed eventualmente aiutarsi con del nastro adesivo da utilizzare come stencil per evitare sbavature. Il vantaggio dei colori in crema è che non si asciugano dopo l’applicazione, quindi è possibile ritoccare il lavoro in più fasi e sono ottimi per lavori con sfumature complesse. Di contro, non asciugandosi, il colore è molto volatile e se non si fa attenzione e si tocca la superficie c’è la possibilità che si rovini il lavoro. Il colore potrebbe andare nelle pieghe d’espressione, perciò a lavoro ultimato è possibile fissare il trucco con della cipria trasparente, ma questo passaggio spegne i colori e li rende opachi. Più consigliabile è, per fissare gli ombretti in crema e ravvivare i colori, utilizzare degli ombretti in polvere della stessa tonalità.

Il Supracolor di Kryolan è un make-up a base grassa che ha un enorme successo da decenni, soprattutto nei lavori di body painting. Il lavoro dei make-up artist sarebbe praticamente impensabile senza il Supracolor. Questo preparato è rinomato per le eccellenti capacità coprenti, la sua grandiosa compatibilità con tutti i tipi di pelle e il grande assortimento di colori disponibili. Per dare vita ai vostri look più creativi e per mettervi alla prova con ogni tipo di make-up, i colori estremi e la copertura totale di SFX Creme Colour di NYX Professional Makeup sono quello che state cercando. Per gli ombretti in crema invece MAKE UP FOREVER ci offre colori brillanti con i suoi Aqua Cream a lunga tenuta per un make-up color block delineato e definito. Kiko Long Lasting Stick Eyeshadow è sicuramente il prodotto più pratico: l’applicazione è semplice e confortevole grazie allo speciale stick dalla forma arrotondata e alla texture leggera e ultra-scorrevole. La formula cremosa garantisce l’estrema sfumabilità del tratto immediatamente dopo l’applicazione. Una volta fissato, il colore rimane uniforme e luminoso fino ad otto ore, senza sbavature e senza striature. Resistente all’acqua, Long Lasting Stick Eyeshadow regala trentadue splendide tonalità di colore puro e vibrante. Tieni il resto del trucco piuttosto naturale, con una base non troppo pesante e labbra nude, se hai paura di osare con troppi colori.

E per struccarsi? Quando si decide di utilizzare un make-up particolarmente resistente è inutile tentare la via della detersione con il classico latte detergente: tempo sprecato e irritazioni sul viso assicurate. In commercio esistono diversi remover appositi, ma l’ideale è lo struccante bifasico efficace anche per il make-up waterproof, tipo SEPHORA COLLECTION Super struccante occhi waterproof con estratto di fiordaliso e provitamina B5 per proteggere le ciglia, adatto anche agli occhi sensibili e ai portatori di lenti a contatto.

Credits:

Photographer Michele De Andreis /
Make Up Artist Elena Pivetta @thegreenappleitalia /
Model Miriam Repa @Bravemodels 

Per essere sempre al passo con le news e ricevere contenuti esclusivi

Iscriviti alla newsletter

Lolaglam processes information about your visit using cookies to improve site performance, facilitate social media sharing and offer advertising tailored to your interests. By continuing to browse our site, you agree to the use of these cookies. For more information see our Privacy & Cookie Policy.

ACCETTO
Aviso de cookies