CLAUDIA SCHIFFER, LA BARBIE PERFETTA!

Era il 1990 e Claudia Schiffer iniziava la sua carriera a Parigi. Il mondo della moda (e non) assisteva al miracolo della donna perfetta: altissima, bionda, con un viso angelico e una forte somiglianza con Brigitte Bardot. La prima campagna Guess Jeans, i  primi editoriali…Claudia Schiffer entra subito nell’olimpo delle Top Model. Erano gli anni novanta e nell’immaginario collettivo Claudia era molto di più, incarnava in modo assoluto la perfezione della bambola per eccellenza: la Barbie. Ellen Von Unverth capisce immediatamente di cosa si sta parlando e pubblica un editoriale per Vogue Italia con lo styling di Alice Gentilucci, l’hair-styling di Ward e il makeup di Francois Nars. Le foto vengono pubblicate sul numero di Luglio : un successo enorme! Ispirandosi ad uno di quei famosi scatti, che ritraeva Claudia in un abito di maglia dorata firmato Gianni Versace, la Mattel ha deciso di creare la Barbie-Schiffer: capelli lunghissimi e abito super sexy per una nuova versione della bambola che celebra i trent’anni di carriera della Top Model e l’uscita del libro edito da Rizzoli intitolato Claudia Schiffer. Un abito molto simile è stato indossato dalla top nel gran finale della sfilata Versace che si è svolta lo scorso 22 settembre a Milano durante la quale Donatella ha voluto omaggiare il fratello con un grande tributo, invitando le vere e uniche top model a celebrare Gianni. Claudia Schiffer. Una carriera fatta di enormi successi e ben 700 copertine internazionali. Gigi, Kendall e Cara.. vi amiamo tantissimo. Ma la prima Barbie non si scorda mai!

Per essere sempre al passo con le news e ricevere contenuti esclusivi

Iscriviti alla newsletter

Lolaglam processes information about your visit using cookies to improve site performance, facilitate social media sharing and offer advertising tailored to your interests. By continuing to browse our site, you agree to the use of these cookies. For more information see our Privacy & Cookie Policy.

ACCETTO
Aviso de cookies